IL MITO DELLA TEMPERATURA BASSA PIU’ EFFICIENTE – Mantenimento di Temperatura Alta a Confronto con Srategie di Abbassamento – POLITO

Qual è la miglior temperatura che un inquilino dovrebbe impostare quando se ne esce di casa? Per decadi personale termo-tecnico ha consigliato di non spegnere completamente il sistema di riscaldamento perché il processo di riscaldamento successivo avrebbe fatto consumare troppa energia. La temperatura “bassa” suggerita in caso di assenza degli inquilini è tra i 16°C e i 18°C, senza fornire però un supporto razionale di calcolo. Abbiamo affrontato l’argomento cercando di razionalizzare il problema ed abbiamo battezzato la miglior temperatura “bassa” cercata MELT, Most Efficient Low Temperature (Temperatura Bassa Più Efficiente). Lo scopo del problema era di determinare la miglior temperatura da impostarsi quando gli inquilini di un appartamento sono fuori casa al fine di diminuire i consumi ed in funzione di

  • temperatura esterna
  • temperatura interna alta desiderata (quando gli inquilini sono in casa)
  • durata del periodo di assenza degli inquilini
  • inerzia termica delle masse dell’appartamento
  • fattore di isolamento termico

Questo studio preliminare del Politecnico di Torino ha cambiato il paradigma: è estremamente probabile che la MELT non esista, la migliore possibilità dal mero punto di vista dei risparmi per uno specifico appartamento è sempre quella di spegnere completamente il sistema di riscaldamento. O almeno, la differenza tra un completo spegnimento e la riduzione della temperatura non è così considerevole. La dimostrazione è stata condotta sia con un processo di analisi matematica che con simulazioni numeriche ed entrambi i processi hanno portato agli stessi risultati.

 

 

 

pdf download
Print this post